Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2011

L'Amélie Poulain degli anni '80..e con la sigla originale!

Immagine

ADORO QUESTA CANZONE...PER QUANTO ASSURDA SIA!

Immagine

STAND-BY.

Immagine
PAUSA PAUSA! Qui c'è qualcosa che non gira come dovrebbe... Non era così che doveva andare la mattinata!! Innanzitutto avrei voluto svegliarmi morbidamente ed elegantemente...

ecco..esattamente come Audrey in Insieme a Parigi... e vestirmi con grazia e leggerezza e con il mio uccellino Richelieu trovare William Holden che mi prende tra le braccia e mi fa danzare...
Invece al mio risveglio mi sentivo così...

...stropicciata e già stanca!
Avrei potuto recuperare... ho sognato ad occhi aperti di gustare dolci tortine

magari comodamente seduta in terrazza...
ammirando il mio meraviglioso ciliegio giapponese pieno di api ronzanti al tiepido sole di primavera... ...ma la mia dolce cagnolina..

...ha patito il cambio di stagione... lasciandomi puzzolentissimi "souvenirs" in tutta casa... ...e mi sono dovuta preparare accuratamente...
...e dedicarmi ad approfondite pulizie...
..ho stipato la lavatrice... ...ho lustrato i pavimenti... ...ho disinfettato tutto...
MA ADESSO BASTA! SONO STANCA!
STAND-BY...
...fac…

IN ONORE DELLA PREGIATA LISTA "FRATELLI E SORELLE MARX"

Immagine

14 PAROLE DA SALVARE...LAALOT LA HAARETZ,ebraico, di Manuela Diviri

Immagine
"L'ebraico, lingua rinata dopo 2000 anni e ricostruita amano, l'ho imparato dai miei figli. E in fretta, perchè loro crescono in fretta. Di parole ebraiche dimenticate ne conosco poche. Quella che ho scelto significa SALIRE ALLA TERRA e si usa per dire TORNARE IN ISRAELE. Anche chi vive da 20 anni in America si considera uno che è lì per tornare, ha le valigie pronte per risalire. Mi sono accorta del significato che ha per me questa frase parlando con amici che mi chiedevano:quando torni giù in Israele? Non si va giù, ho risposto, si va su".

COPPA BUDDENBROOK

Immagine
"A questo punto venne in tavola un budino speciale composto di strati di amaretti, di lamponi, di biscotti e di crema..."(Thomas Mann)




INGREDIENTI: 3 uova 1/2 litro di latte intero 3 cucchiai di farina 6 cucchiai di zucchero la scorza intera di un limone 1 vaschetta di lamponi freschi 1 confezione di amaretti foglie di menta


mettete a bollire il latte con la buccia intera del limone. Con l'aiuto di una frusta montate i tuorli d'uovo con lo zucchero fino a ottenere uno zabaione molto chiaro e spumoso e incorporate la farina setacciata.versate il latte caldo, poco alla volta e, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, lasciate cuocere a fuoco lento fino a quando il composto sarà liscio e denso.Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.sciacquate i lamponi e asciugateli. Quando la crema sarà fredda. stendete sul fondo di quattro coppe uno strato di crema, uno di lamponi e uno di amaretti grossolanamente tritati. Ripetete l'operazione per almeno tre strati terminand…

LA GRAZIA E L'IRONIA SURREALE...

Immagine

14 PAROLE DA SALVARE...UTLANGTAN, di Bjorn Larsson

Immagine
"Sono diventato scrittore per amore delle parole. Se parlo 4 lingue non è per necessità, ma per piacere. Studiarle mi dà spunti per scrivere nella mia lingua madre. In svedese esiste una parola che richiama il paradiso perduto e il chiudersi dentro di sè:hemlangtan. Casa e sogno, il sogno di tornare a casa. Questo sentimento, che non ho mai provato perchè la mia casa è la mia barca dove vivo, è universale. Invece, in svedese, non esiste la parola per esprimere l'opposto: il desiderio di vivere altrove. Dunque l'ho coniato io: utlangtan. E lanciato una campagna per farlo includere nel nostro dizionario. Spero di diventare famoso per aver inventato questa parola"

"IL SALOTTO DEI VERDURIN" da Alla ricerca del tempo perduto, M.Proust

Immagine
 Per far parte del "piccolo nucleo", del "piccolo gruppo", del "piccolo clan" dei verdurin, una condizione era sufficiente, ma era altresì necessaria: bisognava aderire tacitamente a un Credo, di cui uno degli articoli stabiliva che il giovane pianista, protetto quell'anno dalla signora Verdurin, la quale diceva di lui:"Mica dovrebbe essere permesso, saper suonare Wagner così!", "subissava" insieme Planté e Rubistein, e che il dottor Cottard aveva occhio clinico più di Potain. Ogni "nuova recluta", a cui i Verdurin non riuscivano a far credere che le serate della gente che non andava da loro erano noiose come la pioggia, si vedeva subito esclusa. E siccome le donne, a tal riguardo, erano più restie degli uomini a rinunciare a ogni curiosità mondana e al desiderio d'informarsi personalmente sull'attrattiva degli altri salotti, e i Verdurin d'altra parte sentivano che quello spirito di libero esame e quel dèmone…

...oggi la cassiera del ferramenta mi ha detto "Sei fantastica! Ti adoro!" e io mi sono sentita come Amèlie..in un mondo a parte, colorato e gentile....

Immagine

ANCHE SE SONO UNA ZIA...QUESTA E' L'AMORE DELLA MAMMA!!!l

Immagine
...o come dice lo Zio: La Figlia Numero Uno...

GIUSTO PER RINFRESCARVI LA MEMORIA...

Immagine
...e per chi lo segue... vi ricordate il colpo di scena finale dello scorso lunedì?!

14 PAROLE DA SALVARE...TESAO,portoghese, Julio Monteiro Martins.

Immagine
"Pensando a quanto scrisse Jacques Lacan, che le parole sono materia dell'inconscio, dovrei salvare tutto il mio portoghese per salvare me stesso..Ma se devo sceglierne una, scelgo tesao. Da ragazzino era una mezza parolaccia. Oggi è sinonimo di forte motivazione, trasporto per un progetto. Ma il tesao è pericoloso, annebbia la ragione e porta a giustificare le trasgressioni. Come un "lodo Alfano" dello spirito".

GUIDA ALL'ELEGANZA di Madame Geneviève Antoine Dariaux -CAPELLI

Immagine
L'eleganza non si ferma di certo alla radice dei capelli. Al contrario, è impensabile che una donna elegante possa avere una pettinatura disordinata o inadattaa lei.  Un semplice sguardo all'elenco delle donne meglio vestite del mondo permette di comprendere che queste bellezze alla moda sono partite con una pettinatura classica e l'hanno modificata solo con leggerissimi tocchi nel corso degli anni. la duchessa di Windsor e la principessa Grace di Monaco non hanno mai cambiato radicalmente lo stile della loro pettinatura e in tal modo è parso che non invecchiassero mai; anche le loro vecchie fotografie non sembrano datate. Seguendo lo stesso principio vi priverete naturalmente del piacere di comparire con una testa completamente nuova ogni stagione, ma rispetterete una delle regole fondamentali dell'eleganza: scoprire il vostro stile e rimanervi fedele.  Finchè siete giovani potete divertirvi con treccine, lunghi capelli stirati, ecc.. Ma, passati i quarant'anni, dov…

il mal di denti è passato...ma il risultato è questo...

Immagine

14 PAROLE DA SALVARE...RECER,catalano, di Maria Barbal.

Immagine
"Quando ho detto per la prima volta arrecerem-nos (ripariamoci) a colui che è diventato mio marito,era sconcertato. Lui é un uomo di città. Quel giorno pioveva e io, usando recer (riparo), volevo dire: mettiamoci sotto una grondaia aspettando che smetta. Il recer è un luogo protetto, da cui osservare lo spettacolo della natura. E' una parola che mi riporta al villaggio di mia madre dove sotto il sole dell'estate o la neve d'inverno si cercava la tranquillità. La vita in città oggi è così protetta che non abbiamo più paura di quello che può venire giù dal cielo. Forse è per questo che recer non si usa più. E a me manca."

risveglio drammatico...

Immagine
...che mal di denti!!!ohiohiohi!!! e il cambio dell'ora non aiuta!!!
p.s.vi assicuro che non sono i mille dolcetti del mio blog la causa!!!

devo aggiungere altro?

Immagine

14 PAROLE DA SALVARE...MEHR,farsi,Marina Nemat

Immagine
"Antica parola persiana che significa amore. Non nel senso di attrazione sessuale, quello si dice eshgh. Ma come sentimento, forte e delicato, che implica amicizia e fiducia. In origine Mehr era un altro nome per mitra, semidio venerato in Iran prima del profeta Zaratustra. Il protettore del bestiame e dell'acqua, figura che si batteva per verità e giustizia. A Mehr è dedicato il 16° giorno di ogni mese e il 16 del primo mese d'autunno è la festa del raccolto, giorno di ringraziamento, amore e amicizia. Non esistono tante parole con una storia così affascinante. L'Iran è terra di felicità, non di odio".

UNA SERATA CHE MIGLIORA...

Immagine
IERI SERA, CAUSA DOSE MASSICCIA DI ANTIDOLORIFICI, HO DOVUTO METTERE IL MONDO IN ATTESA E MI SONO RILASSATA SUL DIVANETTO VINTAGE TRA CANE, GATTI E CUSCINI MORBIDOSI. INTANTO HO RIVISTO LA PRIMA SERIE DI GOSSIP GIRL REGALATAMI TEMPO FA DA UN CARO AMICO... ...SERIE TV E PURR PURR.... ESISTE QUALCOSA DI MEGLIO?

OTTAVA LETTERA A FANNY BRAWNE

Immagine
                                                                                     11 ottobre 1819
Mia dolce Fanciulla,  vivo oggi con la mente a ieri; ho passato tutto il giorno in uno stato di totale malia. Mi sento alla tua mercé. Scrivimi poche righe e dimmi che mai e poi mai sarai con me meno gentile di ieri. Mi hai abbagliato. Non c'è nulla al mondo di così splendido e delicato. Quando Brown, la notte scorsa, se ne venne fuori con quella storiella, apparentemente vera, contro di me, sentii che per me sarebbe stata la fine se tu ci avessi creduto-anche se contro qualunque altra persona potrei fare appella alla mia ostinazione. prima di sapere che Brown poteva smentirla fui, al momento, avvilito. Quando passeremo un giorno da soli? Ho avuto mille baci, dei quali con tutta la mia anima ringrazio amore- ma se tu mi negassi il mille e unesimo, sperimenterei fino a che punto posso sopravvivere all'infelicità. Se mai attuassi la tua minaccia di ieri-credimi, non sarebbe un torm…

PASTICCINI DEL VENERDI PER IL #FF PIU' DOLCE CHE C'E'...

Immagine

A CASA DELLA ZIA...IL LIVING.

Immagine
BENVENUTI A CASA DI ZIA DELINA!

carissimi...venite a trovarmi nella mia piccola amata casa... un amico la definisce "COCCOLANDIA"!!!
Appena entrati vi troverete nel living...

...questo è il mio divano "di rappresentanza"... su cui è disteso un pregiatissimo copriletto in filet di cotone confezionato a mano dalla mia cara nonna per il mio corredo... ...il cuscino con la scritta "AMOUR" invece l'ho ricamato io! Opera mia sono anche i quadretti a punto croce appesi alla parete e i collages. Il magnifico quadro è una famosa riproduzione di Bougerau.


Accanto al divano c'è una deliziosa angoliera realizzata a mano dal mio padrino di battesimo. All'interno trovano posto la mia collezione di bicchieri anni '40, argenti inglesi vintage e i miei libri sull'amata Audrey Hepburn.

Questo è il secondo divano del living, creato con una poltrona letto di recupero e un lettino singolo in ferro battuto. I tessuti utilizzati fanno parte del corredo di famiglia. Il cuscin…

QUESTA SERA IL DRIVE-IN E' SPERICOLATO.....

Immagine

14 PAROLE DA SALVARE...MARSCIO,ceceno, di Akhmed Gisaev

Immagine
"Significa cammina libero. O vivi libero! Espressioni tradizionali in lingua cecena. messaggi di saluto, d'addio e augurio. Riflettono l'essenza stessa del mio popolo per il quale la libertà è una condizione di primaria importanza. La libertà dà pienezza alla vita quotidiana di ciascuno di noi. E' presente nella costituzione e nelle leggi e si riferisce al comportamento dei cittadini: libertà di parola. culto, riunione, movimento. E' il dono più bello che Dio ci abbia fatto. ed è ciò che l'uomo può offrire, consapevole del suo grande valore"

OCCHI PUPPI PUPPI...

Immagine

14 PAROLE DA SALVARE...UNA AL GIORNO...

Immagine
DI MICHELA MURGIA, "ISCRAMENTU", SARDO. "Da bambina adoravo il fuoco, ogni candela mi rendeva falena. Mia madre cercava di tenermi lontana dalle fiamme, ma la nonna ripeteva: LASSA CA ISCRAMENTAT!. Lascia che sperimenti l'iscramentu. Se bruciassero i vocabolari domani, della mia lingua salverei questa parola: patrimonio di consapevolezza raggiunto con gli errori propri o altrui. Per non rifarli. Dietro quel sostantivo (e il verbo iscramentare) c'è lo scorrere di una storia intera. E' una parola salvifica, una sera d'inverno con altri amici scrittori ci piace vederci dentro la radice dei verbi sardi isco(so) e ammento(ricordo). Salvando iscramentu, le salvo entrambe."

UN MOMENTO DI RIFLESSIONE...

Immagine
PRENDIAMO I SINGOLI EVENTI CHE SONO CASUALI E LI STRUTTURIAMO SECONDO NECESSITA'. QUESTA E' LA FORMULA DELLA CIVILTA' OCCIDENTALE.
Cornelio Fabro


...per ulteriori informazioni visitate il sito  http://www.corneliofabro.org

un po' di televisione per riposare....

Immagine

CANZONE PER LES JEUNES FILLES DEGLI ANNI '50.

Immagine

L'ULTIMA VOLTA CHE VIDI PARIGI...

Immagine

au revoir Madame...

Immagine
un fiore e non un fiore
di nebbia e non di nebbia
a mezzanotte è venuta
all'alba è andata via
venuta come un sogno di primavera
che presto svanisce
andata come le nubi del mattino
che non hanno dimora


bai juyi

alcuni consigli per la primavera...

Immagine
i francesi la chiamano chèche, gli anglosassoni sash...è quella striscia di tessuto leggero, spesso di cotone ma anche di seta o lino, che serve per dare una nota di colore e informalità, per spezzare un trench un po' troppo beige e soprattutto serve per farsi riconoscere nella tribù degli etno-chic, cioè di quelli che sanno amalgamare con destrezza nel proprio guardaroba elementi esotici, ricordi di viaggio, perfino emblemi politici...mettetelo come volete:unito o fantasia...anche due o tre alla volta.rileggete Colette e Camilla Cederna...sono tornate in libreria.ritorna il coordinato...fiori su fiori, righe su righe...molto bon ton...a Manhattan arrivano le Doggie moms, che viziano i loro animali in tutti i modi...hanno anche creato un reality...da seguire se anche per voi, come per me, gli animali  di casa sono come figli.