Roger&Gallet, da IoDonna,3 marzo 2012.

"Fino a sessanta flaconi al mese. Cioè due al giorno. Questo il quantitativo di colonia consumata da Napoleone, secondo quanto riferisce nelle sue memorie Madame di Rémusat (dama di palazzo). Un elisir-pegno d'amore chiesto al profumiere Jean Marie Farina da Giuseppina Beauharnais, prima moglie di Bonaparte. Cosa inventare per l'illustre sposo? Un oggetto che potesse portar con sè dappertutto. Magari nascosto all'interno dello stivale. Nasce così il Rouleau de l'Empereur (una <fiaschetta> per il profumo dalla forma oblunga). E comincia una lunga storia. Quella della maison di profumeria di Jean Marie Farina in rue Saint Honoré a Parigi, rilevata 150 fa (nel 1862) da Armand Roger e Charles Gallet. Il passaparola tra i reali (dalla regina Vittoria alla corte di Spagna) fa sì che la maison Roger&Gallet diventi subito fornitore accreditato delle corti d'Europa. Il primo lancio (1875) della gamma di Eau de Cologne Jean Marie Farina si chiama Extra-Vieille ed è l'evoluzione dell'Aqua Mirabilis, quel distillato di piante medicinali inventato dal mercante Gian Paolo Feminis che se lo era portato dalla Val Vigezzo a Colonia. Ma anche l'abito delle fragranze è all'altezza: infatti i flaconi Art Nouveau sono firmati Lalique e Baccarat. Poi, nel 1979, nasce la celebre saponetta: dalla forma rotonda, viene confezionata nella carta velina plissettata, fabbricata secondo il metodo tradizionale <au chaudron> (cottura in caldaia) e profumata con una tecnica speciale che preserva gli aromi fino alla fine. Il segreto di questo eterno successo? Gli ingredienti rari e naturali, provenienti dai giardini privati più belli del mondo. Per festeggiare il compleanno, il Rouleau de l'Empereur è ora declinato in tre versioni: Jean Marie Farina(melissa, timo, maggiorana, angelica, limone e neroli), Fleur d'Osmanthus(neroli, fiore d'osmanto, scorza di arancia, fava tonka, sandalo e benzoino) e Bois d'Orange(fiore, frutto, foglia e legno d'arancio)."


rouleau de l'empereur

saponetta


Commenti

Post popolari in questo blog

A CASA DELLA ZIA...IL LIVING.

"SIMPAMINA" di G.Guareschi. seconda parte.