Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2015

Bandera, Cosmea e Tissot.

Immagine
..che poi non sono neanche coerenti fra loro. Perchè il primo è un ricamo, lungo e impegnativo e pieno di imperfezioni, ma di cui vado molto fiera e che ho regalato a Nonna Peonia. Disegno e materiali originali della scuola di Ricamo Bandera Consolata Di Pralormo. Il secondo è un fiore, uno di tanti, che il mio terrazzo mi ha regalato in questo autunno bizzarro, che alterna aria gelida e sole tiepido. Come adesso che è di nuovo grigio e invece cinque minuti fa no. E il terzo è un pittore francese dell'ottocento, di cui a Roma hanno inaugurato una mostra. 
Quindi nessuna cosa azzecca con l'altra. Se non per il fatto che amo molto e il cuscino e i fiori e il pittore. Li amo perchè sono belli. Molto belli. E in questo tempo tribolato ( termine fuori moda che sfoggio spesso) sembra davvero che solo la bellezza salverà il mondo.  Dovstoeskij aveva ragione.

tranquilla

Immagine
Ultimi giorni di sole caldo...perfette occasioni per fare accurate pulizie domestiche, potare le piante, godersi piccole pause sul terrazzo, con i piedi tra il rosmarino.
Momenti regalati in cui senti che potresti essere davvero un po' felice, dimenticando per un attimo le preoccupazioni e i dolori.
Così mi metto qui, guardo il pomeriggio e mi lascio scaldare dall'autunno.
E sto tranquilla.


E' arrivato ottobre e io non mi ero neanche accorta

Immagine
Tutti gli anni è la stessa storia, arriva ottobre e io non me ne accorgo finchè non comincia a diluviare e a fare freddo e il cane di casa alla mattina ha le occhiaie.
Però ho fatto tantissime cose:
ho terminato l'alfabetiere degli gnomi che ho regalato alla mia mamma e ho allevato 4 gattini di 10 giorni. Tra biberon...scaldabiberon...poppate notturne...sederini da pulire e pasta di Fissan ora sono 4 meraviglie di un mese e mezzo.
 Con loro ogni giorno è una scoperta: a tutt'oggi sanno mangiare da soli, scavare una buchetta nella sabbia per la cacchina, saltare, dormirmi tra i capelli e fare un sacco di fusa.
E sono bellissimi.
Ma proprio belli che se non li vedi non ti immagini.
E sono rossicci con gli occhi verdi.
Avranno preso da me.