Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

CHALLENGE WITH HARPO71!!!

Immagine
Questi sono gli sfidanti...

My Week On Instagram #1

Immagine

Mood board spring #2: fashion

Immagine
Ecco la mia prima scelta per la Primavera 2016...mentre sfogliavo i giornali mi sono resa conto che quasi nulla di quello che stavo vedendo era credibile in un contesto quotidiano. Allora mi sono decisa a scegliere soltanto ciò che Io Stessa, per prima, avrei voluto DAVVERO indossare. Ed ecco il risultato.

Più Tiger per tutti!

Immagine

MOOD BOARD SPRING #1:STITCHERY

Immagine
La prima mood-board della stagione in arrivo è dedicata al ricamo...con i punti semplici, imparati da bambine..( ...negli anni '70 alla scuola materna insegnavano a ricamare....).
Sono immagini semplici e carine, ma fanno venire una gran voglia di prendere in mano l'ago...e sentirsi ancora piccoline...Sanno di pulito, di fresco, di primavera!
Quindi....all'opera!
Bisous,



La grande bellezza.

Immagine
E' nevicato quel tanto che basta per darci l'illusione che l'inverno stia finendo e non che non sia mai incominciato. E' durato appena un giorno, ma è stato bello.
Ho visto tutti i film di Sorrentino, compreso qualche corto. Su di lui avevo tutti i preconcetti mediatici che riescono a filtrare nel vissuto anche quando combatti per tenerli fuori.
Ora invece ho la testa piena di immagini bellissime.
Non una caduta di stile, mai una trama meno che accattivante. Spesso un carico di pensieri che mi hanno fatto stare bene. In lui ho ritrovato le geometrie liriche di Malick, le scenografie narcisistiche di Wes Anderson, la musica come elemento fondante di ogni scena e una sceneggiatura sempre sorprendente e serratissima.
Ora ho ordinato su Amazon i due libri scritti da lui. Per avere un rifugio sicuro e ovunque disponibile nel suo universo così pieno di grazia.
Perchè assomigliare a Jep sarebbe già una soddisfazione.


Febbraio.

Immagine
Dal momento che l'incombenza della guida non è a mio carico, quando sono in macchina tendo a concentrarmi sui flussi liberi dei miei pensieri. Guardo il paesaggio, mi accorgo di cose minuscole e curiose, scopro angoli di prato con caprette e galline, ammiro antiche masserizie con cappelle annesse, ripenso al libro sulle case comuni contadine che è sparito tra le mani di chi lo aveva in prestito (era un libro bellissimo, universitario e introvabile, non sono rancorosa..), cerco i segni delle stagioni, che si confondono e si accavallano, bacche, primule, nebbia e persino fiori di ciliegio.
Ricordo tutte le cose che non ricordo mai e a volte mi sembra di poter sprofondare anche solo nell'ombra di un volto.
L'anno scorso, a fine febbraio, avevo già sentito il merlo cantare.
Pensavo così che fosse passato il peggio e che la primavera stesse aspettandomi dietro l'angolo. Ma dietro l'angolo c'era la solita polmonite.
Quest'anno non ha mai nevicato e le previsioni…